Possesso e usucapione: è necessario il dominio esclusivo!

La conservazione del possesso acquisto animo et corpore non richiede l’esplicazione di continui e concreti atti di godimento essendo sufficiente che il bene posseduto in relazione alla sua natura e destinazione economico-sociale possa ritenersi nella virtuale disponibilità del possessore nel senso che questi possa, quando lo voglia, ripristinare il rapporto materiale con lo stesso. Ne consegue che permanendo l’animus il possesso perdura finché persista la possibilità di ripristinare il corpus la quale viene meno quanto l’animus derelinquendi sia inequivocabilmente manifestato.
Leggi l’articolo completo qui:
Possesso e usucapione: è necessario il dominio esclusivo!
Fonte: Diritto e Giustizia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *